U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel.0373 226415 / 0373 399932
segreteria@pergolettese.it - ufficiostampa@pergolettese.it

Notizie 0/1

PERGOLETTESE - PRO PATRIA 1 - 2

Torna Indietro

PERGOLETTESE – PRO PATRIA.  1 - 2
Marcatori: p.t. 11' Fietta, 39’ Parker; s.t. 11’ Andreoli
PERGOLETTESE (3-4-3): Ghidotti ; Lucenti, Ceccarelli , Bakayoko (18’st Ferrara ); Piccardo , Andreoli (27’st Duca ), Figoli , Villa; Varas (1’st Panatti ), Ciccone (32’st Longo ), Morello  (18’st Bariti).
A disp. Soncin, Labruzzo,Candela, Tosi, Scarpelli, Lamberti,
All. Contini Matteo

 PRO PATRIA (3-5-2): Greco ; Molinari, Lombardoni , Saporetti (23’ Boffelli ); Cottarelli, Nicco  (39’st Gatti), Fietta , Galli , Pizzul (23’st Brignoli ); Kolaj (27’st Le Noci ), Parker  (39’st Castelli ).
A disp. Mangano, Compagnoni, Bertoni, Colombo, Spizzichino, Ferri, Della Vedova.
All. Jarvocic Ivan
ARBITRO: sig. Rinaldi Marco sez. di Bassano Del Grappa
NOTE. Serata fresca. Terreno in perfette condizioni. Ammoniti Bakayoko, Cottarelli, Ferrara. Angoli 10 -1. Rec. 0’,3’.
Esce sconfitta ma a testa alta la Pergolettese dalla sfida contro la quotata Pro Patria. Una sconfitta maturata nel primo tempo, chiuso sotto di due reti, a causa delle marcature di Fietta all’11’ (conclusione dalla lunga distanza, senza grandi pretese, sorprendo  Ghidotti che non e’ riuscito a trattenere la palla ) e da Parker a,l 39’ trovatosi a tu per tu con il portiere gialloblu’ dopo essere stato smarcato da un assist di Kolaj, bravo a superare tre difensori e servire un pallone d’oro al suo compagno. Eppure la Pergolettese, con qualche variante obbligatoria negli interpreti, a causa delle assenze di Ferrari, Palermo, Bortoluz, Scardina e del giovane Bignami, ha iniziato la gara con il piglio giusto, con l’intenzione di provare a “fare” la partita e non lasciare l’iniziativa gli avversari, che si sono rintanati nella propria meta’ campo per chiudere tutti gli spazi possibili. Cambio anche di modulo, un 3-4-3 inedito, con Lucenti, Ceccarelli e Bakayoko a formare la linea difensiva; Piccardo, Andreoli, Figoli e Villa sulla mediana; Varas, Ciccone e Morello in avanti. Per una decina di minuti si e’ assistito a un monologo unico gialloblu’, fino all’improvviso gol di Fietta che ha cambiato il trend della partita: Pergolettese, da li’ in poi,furibonda in avanti alla ricerca del pari e Pro Patria sorniona e pronta ad approfittare di ogni minimo errore dei gialloblu,’per buttarsi in avanti negli ampi spazi liberi. E proprio da una palla persa banalmente a meta’ campo da Varas si e’ innescata l’azione che ha portato al raddoppio della Pro Patria. Per la Pergolettese, il lungo pressing in avanti ha prodotto solo un colpo di testa di Varas da centro area parato da Greco e un tiro dal limite di Figoli neutralizzato sempre dall’estremo difensore bustocco. Ad inizio ripresa Contini ha effettuato il primo cambio: fuori Varas e dentro Panatti per dare piu’ equlibrio a un centrocampo andato a volte in difficolta’ nei primi 45 minuti.  Ne ha beneficato tutto il reparto, che ha ripreso a macinare gioco , proponendo azioni su azioni. Il meritato gol e’ arrivato al 56’ con Andreoli, bravo a stoppare col petto un pallone crossato da Morello e calciare in rete. Da quel momento in poi la gara e’ diventata vibrante, combattuta e neanche  i numerosi cambi effettuati dalle panchine ne hanno diminuito l’intensita’. La Pergolettese galvanizzata dal gol fatto, ha continuato a martellare la difesa avversaria sino al termine, mettendo in area palloni su palloni, ma proprio in questo frangente si e’ sentita la mancanza di un terminale offensivo di peso. Due le occasioni create per pervenire al pareggio, entrambe durante l’assalto dei minuti finali. All’86’ quando Figoli ha girato  al volo un pallone che e’ uscito di poco sul palo opposto e subito dopo con un colpo di testa perentorio di Duca ma po’ troppo centrale. Per la Pro Patria tanta difesa, in cui hanno dato prova del motivo per cui sia la difesa che ha subito meno gol di tutte, solo 3, e un paio di situazioni in area cremasca vanificate per imprecisione. A fine gara la delusione e la rabbia per una sconfitta non meritata era evidente sulle facce dei giocatori gialloblu  e di mister Contini, che ha dato pero’ merito ai suoi ragazzi per la condotta di gara avuta.
Le sue parole:
Ho visto una squadra che per novanta minuti ha giocato bene al calcio: tutti sono stati bravissimi nonstante abbiamo preparato la partita in un solo giorno. Mi spiace per la sconfitta che non ci fa  raccogliere punti, pero’ sono contentissimo della  grande prestazione avuta.”




U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 226415 / 0373 399932
Stadio      Contatti